domenica 21 dicembre 2008

Mamma, dimmi la verità, Babbo Natale esiste?



Due occhioni che ti guardano tra il sospettoso e il supplichevole, nell'ansia di non volere sentire "quella" risposta.
"Mamma, i miei amici dicono che Babbo Natale non esiste, ma io non ci credo..dimmi la verità".
E tu ti senti in quel momento sospesa, in bilico tra sogno e crudezza, incerta se spezzare quella sottile ragnatela dorata di emozioni e sensazioni e racconti che per nove anni hai intessuto attorno a lui.
Si, è vero, ha nove anni ormai diventa grandicello, però...
In un secondo ho pensato all'attesa di Babbo Natale, le renne, il piattino con latte e biscotti che lasciamo ogni 24 sera davanti alla finestra della mansarda e che poi di notte vado in punta di piedi a svuotare e a sbocconcellare per simulare il passaggio del signore panciuto e rossovestito, la sorpresa letta nei suoi occhi alla mattina nello scoprire i doni...
No.
Non sono pronta a lasciare tutto questo.
Non sono pronta a rinunciare alla magia.
Ne ho diritto anch'io, ne ha diritto anche quella bimba dentro di me che troppo presto ha scoperto che Babbo Natale non esisteva.
E che anche altre cose non esistevano, ma questa è un'altra storia.
E poi me lo chiedono i suoi occhi.
Mi stanno dicendo: "Mamma, dimmi che posso ancora sognare, che sono ancora un bimbo, che posso, se voglio, ancora rifugiarmi tra le tue braccia senza sentirmi ridicolo".
E così rispondo con calma: "Ma tu hai piacere a pensare che Babbo Natale esiste? Io ho piacere a pensare che esista, quindi per me esiste".
Il mio piccolo Uomo di nove anni, a sentire questa risposta, si illumina tutto e mi dice "Lo sapevo che esisteva, lo sapevo... i miei amici dicono che non esiste perchè siccome sono stati cattivi, Lui non gli porterebbe neanche un regalo e allora glieli prendono i genitori per farli contenti lo stesso... Ah, lo sapevo che non era vero come dicevano loro, io non vi ho mai visti a te e papà con dei regali di Natale per me..e poi, io, io, ecco, io l'ho sentito a Babbo Natale...".
E segue dettagliato e fantasioso racconto di "quella notte che ho sentito lo scalpiccìo delle renne etc etc.."
Piccolo mio, ti voglio bene.
Ci sarà il tempo in cui non vorrai coccole e baci perchè "mamma, sono grande", ci saranno i rifiuti e i "voi non potete capire"..
Ci saranno le prove della vita nelle quali io ti starò accanto senza potere fare molto di più che esserci.
Ma, per il momento, Babbo Natale esiste e tu sei ancora il Mio Piccolo.

P.S. A proposito, Babbo Natale ha già scritto una lettera che verrà recapitata la notte di Natale insieme ai doni nella quale spiega che, dato che i bimbi son tanti e i bimbi piccoli piccoli non possono leggere mentre lui invece ha nove anni e quindi può leggere questa lettera, dal prossimo Natale vengono delegati mamma e papà a prendere i doni per il loro bimbo sotto la Sua diretta supervisione e approvazione e alle condizioni che si sia stati bravi per tutto l'anno.
Con ciò si salva capra e cavoli.

Invece io già so che a me Babbo Natale non porterà nessun regalo perchè non ho fatto la brava.
Infatti, nonostante ricette e ricettuzze copiate, studiate e desiderate, non ho fatto biscotti nè altro.
Per dei pensierini beneaugurali ho preparato solo questi alberelli di frolla che finiranno incartati nel cellophane e con un bel fiocchetto.

Alberelli di frolla al matcha

Per 8 alberelli
150 gr farina 00
50 gr semola di grano duro
2 cucchiaini di matcha (più due gocce di colorante verde per intensificare il colore)
100 gr burro
2 tuorli
80 gr zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparare la frolla, avvolgerla nella pellicola trasparente e farla riposare in frigo per una mezzora.
Poi stenderla ad altezza mezzo centimetro e tagliare con degli stampi a forma di stella di misura decrescente delle stelline di 5 misure.
Mettere nella teglia foderata di carta forno, far riposare una mezzora in frigo (così la frolla non si deforma troppo in cottura).
Infornare nel forno già caldo a 180° per circa 10, 15 minuti, non devono colorire (infatti i miei sono cotti leggermente troppo, si vede dal bordo inferiore).
Lasciare raffreddare completamente prima di maneggiarli.
Si possono conservare in una scatola di latta a chiusura ermetica anche per due settimane.
Per montare gli alberelli, basta sovrappore le stelline sfalsandone le punte, e incollarle con un pò di glassa.
Poi colare un pò di glassa sopra come se fosse neve e poi delle palline argentate di qui e di là.

19 commenti:

unika ha detto...

bravissima....per me hai fatto benissimo...babbo natale esiste nei nostri cuori quindi esiste:-) un bacio
Annamaria

Elga ha detto...

Sto affrontando questo dilemma anche io, e trovo che la tua soluzione è da copiare all'istante, sono momenti magici anche per me e non sono pronta nemmeno io a rinuciarvi..vitaccia!

Mary ha detto...

ma certo che esiste babbo natale altrimenti perchè avresti fato queste delizie ...brava!

Barbara ha detto...

Fiuuuuu... sai che leggendo il titolo e mentre aprivo il tuo post pensavo: "Fa che gli abbia detto che esiste... fa che gli abbia detto che esiste...": sono davvero contenta che ancora per un po' il tuo Piccolo creda a Babbo Natale e, fral'altro, non credo proprio che tu quest'anno non sia stata buona come tuo solito!!
Bellissima anche l'idea che Babbo Natale scriva una lettera per delegare i genitori: geniale!!!
E grazie per questa altra bella ricetta.... domanda: non amo particolarmente il te, quindi faccio una domanda stupida.. si sente molto il sapore del te.. in questi biscotti al te??? :-)) Altrimenti te li copio con il solo uso del colorante verde, perchè sono davvero deliziosi!!
Un bacione ed un augurio per delle serene festività in compagnia delle persone che ami!

Azabel ha detto...

Hai trovato proprio una bella soluzione, se avessi un figlio te la copierei all'istante! Pero', non avendone, magari ti copio l'idea degli alberelli, sono deliziosi!

Roberta ha detto...

Tutto ciò che hai scritto è molto tenero, mi ha fatto venire i lucciconi agli occhi e mi ha fatto ritornare indietro nel tempo quando la "mia bimba" era piccina.
Un bacio

Gunther ha detto...

babbo natale perdona tutti, vedrai che si ricorderà di te

Fra ha detto...

Secondo me hai fatto proprio bene...non importa spezzare una magia così speciale...
Suvvia vedrai che babbo natale porterà anche a te tanti bellissimi regali, anche perchè i tuoi biscotti sono bellissimi
Un bacio
Fra

germana ha detto...

Quanta tenerezza e quanto amore in questo post!
Sembra una favola vera
Sono emozionata.
grazie

Giulietta ha detto...

zao...
sai..io ho 20 e come te ho scoperto troppo presto della non esistenza di Babbo Natale e da piccola ci sono stata tanto male.
A me comunque piace pensare nella sua esistenza (anche se dentro di me so che non è così)anche perchè mi piace il credere che ci sia ancora un pò di bene nel mondo!!!
Comunque i biscotti sono molto belli:)
zao a presto:D

Lo ha detto...

mamma mia che paura...la mia gnoma...ancora ci crede profondamente...ancora perchè sa che se pensa che una cosa esiste, allora esiste....ma quando non ci crederà più? Sai cosa mi fa paura..il modo in cui lo scoprirà...spero non gli faccia male...ti abbraccio forte..perchè mi viene di farlo! un bacio

Maria Giovanna ha detto...

Sarà il tempo, sarà la mia situazione familiare, sarà che oggi mi sento giù ma non riesco a smettere di piangere, che bimbo meraviglioso hai e che mamma stupenda sei, auguri di cuore ad entrambi!

salsadisapa ha detto...

ricordo perfettamente il giorno in cui la maestra a scuola ci disse che babbo natale non esiste... ci rimanemmo tutti malissimo. ma nonostante questo, e pur essendo (mooolto) cresciuta, un pizzico di magia ancora la avverto ;)
buone feste!!!

Marilena ha detto...

Ciao Serena, non capisco come mai ho difficolta' a lasciarti messaggi. Non e' la prima volta che ti lascio commenti, spedisco e penso non ti arrivino. Riprovo!
L'anno scorso mi sono trovata nella tua stessa, identica situazione. Anche Luca aveva 9 anni e, nonostante i suoi amici sapessero gia' da tempo, la sorella si fosse fatta scappare paroline di troppo e la letterina scritta "personalmente" da Babbo Natale, lui rifiutava di accettare l'idea che babbo natale non esistesse. Poi quando noi, i suoi genitori, gli abbiamo rotto l'incantesimo, ammettendo che i regali li fanno i genitori, beh, la delusione emanata dai suoi occhioni si poteva tagliare a fette.
(evvai di sensi di colpa!!!)
Pero' per fortuna, i bambini dimenticano in fretta.
Ti auguro di trascorrere un felice e sereno Natale con le persone che ami di piu'.
Bacioni

Dolcienonsolo ha detto...

Ho affrontato anch'io questo problema...ma ormai molti anni fa.
Buon Natale!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Serena mi hai fatto venire i lacrimoni ... e penso che tra un paio d'anni ... forse tre toccherà a me questa storia... Tanti, Tanti, Tanti Auguri di tutto cuore per un Sereno e Gioioso Natale insieme ai tuoi effetti più cari !!! Laura

Sabrina ha detto...

Ti va di mettere a frutto la tua capacità di scrivere bellissime cose per fare un gioco? Passa da me..
Un abbraccio

Lo ha detto...

tantissimi auguri di un felice Natale e date un bacio a Babbo Natale per me!!!!

Anonimo ha detto...

esiste babbo natatle eccome! quando i miei si erano sposati non avevano abbastanza soldi per comprarmi tanti regali o al massimo uno piccolo ma la notte sono andata a dormire(ero in camera loro perchè avevo 6 anni)e il mattino mi son svegliata presto presto e ho visto una 30 di regali tutti per me quindi se babbo natale non esiste, non avevo nonni o zie, i miei come avrebbero fatto a comprarli tutti?