giovedì 22 maggio 2008

A tutto tondo.... i Minibagel

La diatriba è: nell'acqua per bollirli ci va lo zucchero o no? meglio la corrente di pensiero americana o canadese? Uova o no nell'impasto?..
Ma io non sono mai stata negli Stati Uniti e non li ho mai assaggiati quindi non posso esprimere giudizi.
Però provare a farli, si.
E adattarli alla versione "bocconcino", piccoli, giusto un boccone e via.


La ricetta e la “tecnica” è un misto tra quelle che ho trovato sui siti italiani e esteri, tutte comunque più o meno simili.

BAGEL
300g farina 00
100 gr manitoba
15g lievito di birra
250ml latte
50g burro
30g zucchero
1/2 cucchiaino sale
1 uovo intero (l'albume è per l'impasto, il rosso per la doratura)
Si scalda il latte in un pentolino, si unisce burro e zucchero e si mescola finchè lo zucchero e il burro non sono sciolti.
Si lascia intiepidire e quando non scotta più, si unisce il lievito mescolando ogni tanto per scioglierlo.
Nell’impastatrice mettere le farine setacciate, l'albume e il composto di latte-burro-lievito-zucchero e impastare per un bel po’ finchè l’impasto è omogeneo e si “arrotola” sul gancio.
Per far la prova se l’impasto è della consistenza giusta, raccoglierlo con le mani dal fondo della ciotola, se si raccoglie bene è pronto, se rimane troppo molliccio e non fa la “palla” allora aggiungere un cucchiaio di farina e far reimpastare per un pochino.
Lasciare lievitare in luogo caldo e riparato per un’ora.
Poi dividerlo in tante palline (io le peso, queste erano circa 10, 12 gr l’una) e fare un bel buchino al centro (mi sono aiutata col manico di un mestolo di legno) allargandolo un po’ con le dita perché rimanga forato anche durante la lievitazione e la successiva cottura.
Lasciare lievitare le ciambelline su un piano infarinato coperte per circa 10 minuti.
Nel frattempo mettere sul fuoco una pentola bassa e larga riempita per due terzi d’acqua e due cucchiai di zucchero e portare l’acqua in ebollizione.
Appena bolle, metterci le ciambelline un po’ per volta (non troppe insieme perché gonfiano in cottura) aiutandosi con la schiumarola e lasciarcele per circa un minuto per lato, attenzione a girarle perché son delicatine.
Poi metterle su un foglio di carta da cucina a scolare, poi sulla teglia (foderata di carta forno) e spennellarle di rosso d’uovo sbattuto con un po’ di latte, una spolveratina di semi di papavero (o sesamo o niente) e infornare a 200° per circa 20 minuti o poco più (devono dorarsi sopra).
Quando sono freddi (lasciarli intiepidire fuori dal forno sennò rammolliscono) si tagliano a metà e si congelano così già tagliati, all’occorrenza si passano dieci minuti in forno e si farciscono.

Gli amici che mi hanno fatto da cavia li hanno trovati proprio sfiziosi...ma neanche loro sono stati mai in America....

14 commenti:

lydia ha detto...

Mamma mia, che carini!!!!

Marilena ha detto...

Decisamente deliziosi!

astrofiammante ha detto...

sicuramente buoni ma anche tanto belli.......io in america non c'ho fatto caso, ma sicuramente c'erano di dimensioni macro come tutto del resto....quindi li avrò scartati...questi sono troppo invitantiiiiiii....bravaaa!!!

Sere ha detto...

Un'omonima!! WOWOWOWOWOW.... mi sa che oltre al nome condividiamo la stessa grande passione...
Questo blog è davvero meraviglioso, fai delle cosine super sfiziose.. Ti metto subito nella mia top list.
Ciao
Sere ;-)

candy ha detto...

Stavo proprio cercando questa ricetta, li voglio assolutamente fare, sono deliziosi.
Grazie per la ricetta e per le bellissime.
Ciao
CANDY

Spilucchina ha detto...

Anch'io non ho mai mangiato gli originali...però vedo che la ricetta ultimamente spopola...mi fate venire una voglia!

Monique ha detto...

io invece ho assaggiato gli originali..quindi se li assaggiassi (mandamene uno va..per il sapere comune..mica per la mia gola eh) potrei dire..invece posso solo parlare dell'aspetto dei tuoi..che è bellissimo!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Anche questa preparazione mi ha sempre incuriosito tantissimo ma, mi sono sempre data per vinta ancor prima di iniziare ... però quasi quasi mi ci butto e provo a vedere cosa mi viene fuori.
Buona serata Laura

Bosina ha detto...

Ma che carini Wonder... certo che non ti smentisci mai! Quest'idea te la copio di sicuro per il compleanno di Teresa! Ciao

Carmen ha detto...

proprio belli
grazie per la ricetta e buon inizio settimana

fiOrdivanilla ha detto...

ma quanto mi piace questa sezione Bocconcini!! mi viene voglia di salvare ogni ricetta!!! pian pianino mi visito per bene tutto ilresto però eh:)

una domanda: bel formare i buchi col manico di un cucchiaio di legno, bisogna bucare fino in fondo oppure solo leggermente finoa metà?

Serena ha detto...

@Manuela
sai, la sezione "bocconcini" piace molto anche a me...non si era capito!?!... :D :D
allora, per i minibagel, devi fare il buco fino in fondo con il manico del cucchiaio di legno.
Poi prendi il bagel con le mani e allarga ancora un pochino il buco con le dita perchè durante la cottura tende a rimpicciolirsi.
L'impasto tolta dal buchino poi lo puoi reimpastare con gli altri avanzati.
:)

fiOrdivanilla ha detto...

grazzzzie millissimo:) mi piaccioino proprio questi minipanini (la sezioine Bocconcini è uno sballo!!:D pensa che io sono solita salvare le ricette che mi interessano salvando direttamente il link alla ricetta... io in questo caso ho salvato il link a Bocconcini!!)
Dovrò aspettare di togliere il gesso perché con una mano mi sa che è difficile eh;)

Serena ha detto...

Manuela,
acc...si, con una mano sola la vedo difficile..
Auguroni!!!
:)