sabato 2 maggio 2009

L'origami applicato al boccone: Ovetti di quaglia con agretti



Mai capito niente di origami.
Ho vaghi ricordi di quelle figure che generalmente ti spiega la compagna di banco magari durante una lezione particolarmente noiosa.
Le mie erano ranocchie stortignaccole, cubi che non riuscivano a stare dritti.
Mi si spiegava con una pazienza santa a cui poi subentrava la rassegnazione più totale.
Però m'intendo di bocconi, non quelli miei ma quelli da servire ad altri.
Finger food, appetizer, bocconcini, chiamati in mille modi diversi ma la sostanza è la stessa: un boccone e via.

Questi sono semplicissimi e sfiziosi: un uovo di quaglia fatto cuocere in un nido di agretti.
Buoni anche tiepidi o a temperatura ambiente.
Li ho cotti in una scatolina fatta di carta forno che rimane poi come presentazione.
Ne parlava a suo tempo Comida e in questo blog ho trovato le istruzioni per fare la scatolina.

Uova di quaglia in nido di agretti
per 4 persone
300 gr agretti
8 uova di quaglia
scaglie di pecorino

Pulire gli agretti, tagliando le radici, lavarli bene (perchè sono pieni di terra), poi cuocerli a vapore (io ho usato la pentola a pressione) finchè sono teneri.
Poi ripassarli in padella con un goccio d'olio e pochissimo aglio tritato finissimo.
Mettere una forchettata di agretti nella scatolina (o in una pirofila) creando in mezzo una fossettina dove si sguscia l'ovetto di quaglia.
Infornare in forno caldo per una decina di minuti, almeno finchè il bianco sia rappreso.
Appena sfornati, cospargere di scaglie di pecorino e lasciar intiepidire.

14 commenti:

Fra ha detto...

Bè per non capirne nulla di origami direi che le scatoline ti sono venute benissimo...ma è il contenuto che è sorprende: pochi ingredienti, ma che tra loro si sposano perfettamente. Un boccone pieno di gusto!
Un bacione
fra

LaGolosastra ha detto...

Beh, sono CARINISSIMI! Brava brava brava...

Giò ha detto...

che bellissima idea! per bocconcini supertrendy!

Cristina B. ha detto...

...quanto mi piacciono, dentro e fuori...

Romy ha detto...

TROOOOOOPPPPPPOOOO GANZIIIIIII! Sono davvero un amore, questi scatolini....complimenti per la ricetta , e anche per le bellissime foto! :-D

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Veramente un'idea pratica e graziosa. Risolve anche la presentazione :-) bravissima!

salsadisapa ha detto...

che bella idea! qualche anno fa ero in fissa con gli origami... ero anche bravina :D complimenti davvero, questa me la segno!

Lory ha detto...

Ciao Signora ;-)
Seeeeenti io Giovedì arriverò laggiù ;-)
Che dici ci sentiamo?

Virò ha detto...

Buongiorno! Sono approdata al tuo blog seguendo un link di Arietta, ho curiosato qua e là e mi è piaciuto moltissimo: sia per le ricette, sia per le foto, sia per le riflessioni che le accompagnano...

In particolare il post per il compleanno di tuo figlio mi ha emozionato: mia figlia è diventata maggiorenne da poco ed ha cominciato a volare con le sue ali: è straziante e meraviglioso al contempo!...

Ti seguirò con vero piacere: bentrovata!...

Elga ha detto...

Questo finger food orientaleggiante conquista da subito gli occhi e sicuramente poi il palato!

lulù ha detto...

ma che idea meravigliosa!origami+cucina=arte!

Lo ha detto...

sono bellissimi...tutto mignon...tutto delicato nella semplicità....bellissimi!!!!! :)

fiOrdivanilla ha detto...

HO imparato anch'io a farli finalmente!! :) bellissime le tue mono confezioni, originalissime!

Anonimo ha detto...

ti sono venute benissimo quelle scatoline. L'idea geniale mi era già nota l'avevo vista nel blog di comidademama.